lunedì, marzo 20, 2006

Viva la sardegna !

Venerdi sera, sono andato con amici (Agathe, il suo ragazzo e un amico di lui) festare la san Patrick a Parigi.
Primo, siamo partito per andare a Pigalle da Ivry (la casa di Agathe) in metro (sisi, a Parigi possiamo vivere sanza macchina). Il problema era che, a questa ora (mezza notte, quasi 1:00), era la fine del metro. Siamo arrivato a Stalingrad per cambiare, e stop. 'Potete andare a piedi', disse. Va be', a piedi nel freddo.
Pigalle a sinistra e a destra (sisi)

L'abbiamo fatto, pero era una visita turistica nelle quartiere più famosi di Parigi durante la notte (Gare du nord - il Bronx di Parigi, Barbès - il quartiere della droga, anche nella giornata, per finalmente arrivare a Pigalle - il quartiere dei sex shops). Fortunalmente che Agathe non era sola - ah che Don Juan sono !

Siamo andato in uno pub ficcissimo, La fourmi. Si Siamo seduti a la stessa tavola di uno gruppo di ragazze. Ho un po' ascultato et ho detto a Agatha 'Sono spaniole'. Poi sono arrivato a chiedere a una (in francese) : 'Da dov'è siete ?'. 'Dalla sardegna' mi ha riposto !!


Ma che felicita ! Ero troppo contente di : 1) incontrare gente e parlare un po' in uno pub. 2) incontrare raggazze :) 3) Parlare italiano ! Ci sono gente che possono mi ascoltare dire cose non interessanti in italiano ! 4) incontrare gente dall'Italia a Parigi, di più dalla Sardegna (che non conosco ma che tutti mi ha detto che è una isola bellissima).

Ah, che bella à la sardegna, uno giorno sarà mia !!

Era due italiane erasmus a Parigi, con amici venuto per il week-end. Abbiamo parlato solo con una raggazza (che non mi ricordi il nome - shame on me !!), adesso erasmus a Brussel, studenta in lingue, appassionata per il viaggi (una droga - e ho solomente cominciato). Ha parlato molto della politica (perche il nome del ragazzo di Agathe era Silvo, il povere), che Berlusconi ha perduto il duello con Prodi, che solomente aveva scritto molto cose (che nessuno ha letto) su una carta mentre Prodi lui ha fatto la domanda magica : 'Ma che hai fatto per l'Italia ?'.
Lei ci abbiamo detto 'pensate a me quando Berlusconi avrà perduto'. Lo prometto !
Dopo, siamo andato in uno night club, la Boule noire, una piccola stanza ma molto buono. Senza le italiane, managgia. Ciao belle ! A la prossima !