giovedì, aprile 20, 2006

Simon il pescatore dall'Islanda

Una delle settimane scorse, ho deciso di andare in una serata di una associazione parigine : il Club International des Jeunes a Paris (CIJP).



Era un thè nella moschea di Parigi, l'obiettivo era per dei stranieri, di parlare con francesi. Finalmente, c'erano molti parigine e pochi stranieri :)
Ho incontrato gente alla mia tavola, in cui :
- una hollandese (goedendag !), bella ma non mi ricordo il suo nome.
- Jia, uno chinese venuto in Francia da pochi anni per lavorare. Ha trovato uno lavoro in informatica (programmatore java - uno geek di più).
- Laure, una francese ostetrica chi era andata in Senegal, ha vivato una bella esperienza li. E ritornato qui.
- Simon e Bruno, ritornato dall'Islanda, che hanno vivato una esperianza fichissima : 6 mesi a partire fare una missione ecologica (salvare la planeta). Il più forte di due era Simon, che è partito sanza sapere una linguà straniere (neanche l'inglese), era laureato in geografia.
Ha imparato l'inglese e l'islandese arrivando. E poi, dopo la sua missione, ha deciso durante qualche mesi di fare pescatore in uno nave :)


Mi hanno veramente dato la voglia di partire uno giorno in islanda : il paese della mare. Anche io, voglio fare pescatore.

mercoledì, aprile 19, 2006

Viaggi !!

Ho previsto tanti viaggi che mi piace moltissimo semplicemente di ci pensare :

6-8 Maggio : Germania !
Con Eric e Elizabeth, andiamo in Germania con la macchina. Un po' a caso`, non sappiamo dove dormire, dove andare. Siamo solo sicuro di divertirsi. Speriamo di vedere al meno Andreas e gente di Heidelberg, Anna e Evelyne.


12-15 Maggio : Roma !
Uno viaggio per vedere una volta di più la mia futura città. Un po' per preparare la vera avventura, cercare uno lavoro (sogno di uno primo colloquo !) e una casà.


19-21 Maggio : Irlanda !
Andiamo a Dublin con Sylvain (Katyucha) e Géraldine. Era troppo caro per motivare dei altri, mannaggia che non siamo 10 :). L'idea originale era di andare per bere una Guiness. Devriamo vedere altre cose, spero :)


14-18 Giugno : Roma ancora !
Un'altra volta per fare, spero, colloqui, e trovare definitivamente una casà (ancora, spero !).


Una cosa sicuro, è che lascio il mio lavoro e la mia casà di Parigi, il 30 Giugno.
Questa settimana, venerdi, uno piccolo viaggio in Francia, per andare a Angers. Meno divertente, per la morta di una zia... E la vita, è triste. Ma dopo, voglio vivere.
A presto !

venerdì, aprile 14, 2006

Due indirizzi a Parigi


2 indirizzi a Chatelet che ho provato (domenica e ieri) :
Caldo Freddo, una ristorante italiano in cui fanno principalmente panini. Ma fanno anche dolce, piccoli cose e... piadine ! Quant'era buona una piadina e uno tiramisu fuori, al sole ! Questo mi ha fatto dimenticare che ero solo.
Il capo sembra essere uno vero italiano : ha provato di rimorchiare la ragazza chi aspetterà dopo di me.
L'indirizzo : 34, rue montorgueil.


Il café Oz, uno pub australiano (con uno coccodrillo all'ingresso), molto ficho. Fatto ieri con Agathe. Ho bevuto uno litro di Forster's (viva la Forster's pressione !), quando Agathe a bevuto uno cocktail.
Lei ha trovato che ci erano tanti bellissimi ragazzi (personalmente non sono del mio gusto). Io ho trovato una bellissima cameriera (c'era un'altra, ma chi era ubriaco - Millo ho pensato molto a te, soprattutto che sei già venuto in questo stesso pub !), ho un po' parlato con lei, non so il suo nome, solo che è da Cambridge. Poi, Agathe non vuole bere, alora ho chiedo per lei uno succo di carotta. Lei rise. Non avevano, alora ha prenuto uno succo di pomodoro (non era buono :)
L'indirizzo : 18, rue Saint Denis.

giovedì, aprile 13, 2006

Elezioni italiani


Una parole sugli elezioni. Ho visto che è uno vero casino e che il paese sembra un po' divvisio :
- pro-Berlusconi, che dissono che la situazione è meta-meta tra la sinistra e la destra
- pro-Prodi, che dissono che la sinistra ha vinto.
Sono fiero di essere coglione, mi sento pro-Prodi, ok, pero non ha torto !
Non sono sicuro di avere tutto capitto (la legge è complesso e non conosco bene il sistema italiano).
Ma la sinistra ha (un piccolo ma vero) avvantaggio per la camera, e forse per il senato (se aggiugiamo i voti dall'estero). E dopo le regole fissati dalla legge elettorale fatto da Berlusconi, non c'è una coalizione.


Questi elezioni mi ricordo 2 evenementi :
- gli elezioni in Germania, che non vediamo più in Europa risultati simplici e chiarissimi (altro che nella Russia).
- gli elezioni in Francia tra Chirac e Le Pen : sondaggi non sono più rappresentativi della situazione finale. Gente hanno paura di esprimarsi negli sondaggi, pensate che non è con uno modo anonimo ?

Una citazione di qualcuna chi si riconoscera :
"In italia, c'è il casino... ma al meno, abbiamo il sole !"
(Ma mi piace anche il bello casino italiano :)

martedì, aprile 11, 2006

La Marathona di Parigi


Dopo avere visto (ma non fatto) la Marathona di Roma, c'era questo week-end la Marathona
a Parigi. Non ho riuscito a motivare nessuno, alora ho deciso di ci andare solo !!
Primo, ho visto sul sito web che l'arrivo era in Trocadero.
Alors, sono andato li. E ho visto 'km 30'. La marathona non è 42 km ? :)

Fortunalmente, ero con i miei roller, ho deciso di accompagniare le marathoniste fino l'arrivo.
Ne ho approfittato per vedere i concerti sul percorso. Ficho !


Differenzie tra Parigi e Roma :
- le spugnie sono più picolli
- più freddo, impossibile di vedere marathoniste con colpi di sole
- c'era cose a mangiare, acqua, ma anche vino :)
- polizesci armatti come ci sia una guerra : è uno corso, eh, non una manifestazione nazista...
- non sembra possibile di entrare nella zona dopo l'arrivo, managgia
- dopo il corso, hanno tutti vestiti neri, pero eranno brillanti a Roma.


Una bella esperienza ! Tutte le fotographie

domenica, aprile 09, 2006

Roller (2/2)

Giusto per aggiungere al scorso post il circuito che ho fatto questo venerdi (ero solo, il tempo era bello, era buono di ne fare dopo il lavoro).


Non avevo mai calculato i kilometri che avevo fatto in roller : li era 10 km in 2 ore.


Non ho usciso nessuno e penso che posso fare meglio, anche la ballade del venerdi sera a Parigi e peggio : il circuito questa setimanà.
A presto !

martedì, aprile 04, 2006

Roller !

Ieri e venerdi scorso, ho fatto di Roller (e l'ho appreso a Agathe) a Parigi.
Invece a Roma, ci sono molte gente a ne fare nella strada, c'è uno suolo perfetto, e di posto.

Le cose che mi piace gli più a fare in roller :
- les Champs Elysees, in discesa, uno bello slalom tra toristi (e, a volte, macchine)
- fare timore ai vecchi, arrivare con velocità dietro loro, o solomente fare un po' rumore con le ruote
- irritare i cani (ancora meglio quando è uno cane di vecchi)
- andare sulla strada, raddoppiare le macchine, arrostire i fuochi rossi e prendere sensi vietati.
Ho eliminato il 'descendere in uno parcheggio sotterraneo', era giusto una volta e lo mi ricordo.
I videi degli miei sogni in roller. Voglio prendere il mio TGV cosi com'è !
Se vieni a Parigi, devi anche provare le balades di venerdi sera o domenica pomeriggio (più facile).


A Roma, sarà più difficile. Primo, con il suolo, anche non c'è molto posto per ne fare.
Secondo, devo fare più attenzione perch'è il traffico automobile è più aggressivo e non abituato al roller.
Per esampio, posso passare a fondo a Parigi quand il fuoco è verde. Devo solomente considere a Roma che il fuoco è sempre rosso.
Pero, abbiamo già fatto la discesa da Villa Borghese a Plazza del popolo con Millo, e uno senso vietato in fronto alla casa di Berlusconi. Ho ancora molto a provare ! Sono motivato !
Millo mi ha detto che sono molti a fare di Roller a Villa Borghese. Ho visto, ma non è di roller, è della masturbazione. Vero freeride (andare a caso in una città) è meglio !

Si si, l'immagine è da Roma (pero sempre a Villa Borghese), di più una ragazza, wow !

Il mio sogno (sarà forse impossibile...) : la discesa dal Campidoglio alla via del Theatro Marcello.
PS: Ciao Millo !

lunedì, aprile 03, 2006

La stamperia di Le Monde

Domenica, dopo una sera divertente : elezioni (no italiani, non parlo di Berlusconi) di Miss Asia Francia in uno pub latino a Parigi, abbiamo visitato con Elizabeth una fabbriche. Era ancora un po' a caso, alle 1:00 di matina, perch'è lei conoscera uno ragazzo che lavoro qui. Impossibile di visitare sanza avere conoscenze.
E la stamperia degli giornali più grande di Parigi; qui facciamo L'Echo, The Herald Tribune, il 20 minutes, Metro... e pur certo Le Monde. Questo è il solo giornale francese a essere stampato durante la giornata, dalle 10:30 alle 12:00. Pero, ho guadagnato uno giornale tutto fresco (come uscitto il latte da una mucca) !
Il gironale di domani.


Il ragazzo era appassionato, ha spiegato tanti dettagli tecnici che non mi ricordo. Ho solo capitto che non era facile :)


Le macchine e loro velocità sono impressionnante. E sicuro : ritorneremo.