lunedì, marzo 05, 2007

Viaggio in Francia

Questa fine settimana, come l'avevo bene avanzato, sono andato in Francia per vedere il mio padre all'ospedale. Prima cosa, lui va bene, meglio di prima e meglio di quello che pensavo. Tra qualche giorni sarà di nuovo a casa.
Ma la cosa divertente non è la fine, ma il camino per arrivarci. Quindi il viaggio.


Sabato mattina, una sveglia al rumore ancora più difficile dell'abitudine si è messo a suonare alle 4:29. Si, della mattina. "Ma vaffanculo !", detto senza urlare per non svegliare i coinquilini andati al letto un mezz'ora fa.
Alle 5:01, scendo dal mio palazzo e prendo il mio cavallo inquinamentante a motore : il motorino. Direzione : Ciampino. Difficile di essere svegliato, anche difficile di trovare il camino. Per fortuna, c'è il vento freddo a quest'ora.
Come Millo ha detto, mi sono megliorato nella guida di motorini : nel traffico incredibile a quest'ora, non sono neanche passato col rosso (cosa quasi del miracolo la notte), sulle piccole stradine oscure davanti un camion che fa le luce, a 82km/ora precisi in dicesa sulla corsia d'emergenza del grande raccordo annulante (si si è un'errore voluta per non farmi vedere sull'internet), sempre fiero e indisturbabile sul mio scooter 50cc.


Arrivato a Ciampino dall'Appia nuova (quindi una bella superstrada), faccio un grande saluto ai miei amici carabinieri, e parcheggio tra 2 belle moto (eh, cosi, neanche io non lo rubarei questo pezzo di metalo/plastica usato). Appena il tempo di comprare due cannoli, che devo fare la fila per la dogana. Penso che se un giorno, uno prova di passare con tutte le cose con cui sono passato in aereo in vità mia, lui andrei direttamente in prigione di alta sicurezza.
Sabato era con un bello casco in plastica dura e pezzi di metalli abilmente postati, pronto per ammazzare qualche hotesse. Si potrebbe portare con dei roller che ho già preso con fissazione in aluminium.
Funziona, basta di passare dietro qualche vecchiette.
Però, la botiglia d'aqua (anche vuota), no, non può andare nell'aereo.

Sono salito sull'aereo e ho visto dal mio posto la cabina, ho quindi fatto qualche foto. Questa sotto era la mia ultima, prima che l'hotesse mi dice che "non si può prendere delle foto nell'aereo" (quindi anche prima che lui si muove), mi prende la macchina, la butta per terra, salta a piedi uniti sopra, e mi prende all'orecchio per ripetere 500 volte di non prendere di foto.


Sabato sera, ho visto da camera mia con la mia madre l'eclissi della luna. Ho fatto qualche foto, se fate zoom x 900 000, potete vedere passare la luna da un punto bianco ad un punto rosso esagerato. Guglielmo, ho provato, ho provato, ma ho ancora da fare prima di potere fare bene le mie foto di questa cazzo di luna.


La domenica sera, i miei mi hanno cacciato a Gare de Bercy per prendere un treno interminabile direzione Roma. 14 ore di treno, pura felicità. Appena salito, è entrato un mare di francesine, americanine e qualche extra-communotari. Cosi, ho passato il viaggio con 3 americani simpatici (cosa rare :), che parlavanno un po' italiano e studevanno a Firenze, tra cui una da Port Ricco che parlava spagnitaliano e uno pakistanese che parlava poco francese, e niente d'inglese, né d'italiano.
Quindi, ho passato una serata a parlare cebuenese, a mischiare un po' di parole in tutte le lingue e fare piacere a tutti, e fare ambasciadorre francese per il cibo : panino di baguette con paté de campagne e cetriolino sottaceto.


Cosi, abbiamo cacciato i americani a Firenze alle 7 (dove spero di tornare per vedergli !), e siamo arrivati a Roma alle 9:40 sotto il calore uguale a quello della Bretagne francese in agosto.

2 Comments:

At martedì, marzo 06, 2007 2:29:00 PM, Blogger Cèbueno said...

l'on. Fini mi ha telefonato per avere una registrazione del dialogo del pakistanese che parla con te in cebbuonese, mi ha detto che gli serviva per farlo proiettare nei cpt ai clandestini che cercano di entrare in Italia. Fini è convinto che sia l'arma definitiva contro l'immigrazione clandestina verso l'Italia.

 
At giovedì, marzo 08, 2007 3:56:00 PM, Blogger pomodorina said...

hai portato un regalo all'amante?

 

Posta un commento

<< Home