mercoledì, aprile 11, 2007

Salerno

Tante cose belle di visto : le foto
Sono partito all'aurora sabato in un treno direzione il sole della Calabria.
"Reggio, dov'è ?" Che ho chiesto. Eh, si la geografia, la sto imparando viaggiando !

Arrivato a mezzo giorno a Salerno, per fare un bello giro in motorino, dalla stazione a Nocera. Il
pomeriggio siamo andati a Pompei. Abbiamo cercato in tutta questa città immense le origine della posizione Pompei69. Mi hanno detto che c'era pure una vera dimostrazione fatta da 2 abitanti (senza "h" adesso) che il volcano ha disturbato nel momento caldissimo del loro amore. Cazzo, sono delusissimo, non siamo riusciti a trovargli ! Soltanto qualche disegni esplicativi di questa più grande invenzione in 79 dopo Cristo.


Comunque, la grandezza della città e il fatto che tutto è conservato benissimo, è impressionnante. Da vedere.
La domenica, dopo il pranzo interminabile di pasqua (primo primo, secondo primo, terzo primo, primo secondo, secondo secondo...) e la digestione in 2 secondi grazie alla grappa a 70 gradi della casa, siamo usciti in motorino per fare il lungomare. La costiera, bellissima, veramente. Volevo fermarmi ogni 10 secondi fare una foto. Purtroppo, dopo 10mn sono arrivato alla fine della memoria.


La serata, ogni volta siamo andati da i amici di alfonso, tra l'aperitivo permanente sui banchi davanti al suo palazzo, e i ragazzi del paese che si trovano tutti dentro loro macchina a chiaccherare davanti al bar del paese, ascoltare la musica dell'autoradio/mp3/dvd/tv/frigo/macchinetta a caffè a 5000 euro, e fare finta di avere amici che chiamono su loro cellulare (che fa la stessa cosa dell'autoradio, e che costa anche di più).
Ma la cosa bella, è che qui, a Nocera superiore (in cui la gente non parla mai con la gente di Nocera inferiore), siamo bene all'estero. L'economia è differente. Si parla in euro, ma non gli stessi. Qui si paga 30 euro la multa per un "a due su un motorino strano, senza caschi a contromano".
Il lavoro è differente, sembra che nessuno lavora, o che invece lavorano tantissimo in negoziazzione, socializazzione e lavoro commerciale.
La linguà, prima di tutto è differente. Alcuni parlono un pochino italiano, ma quello del sud-est
centro con l'accento sudafricano. Mi sono sentito veramente uguale a quando sono venuto le prime volte in italia. A quando sapevo dire "ciao", "grazie" e basta. Forse il cinese era più facile da capire.
Un altra piccola cosa di questo paese, i cimetieri. Sono tutti enormi, esagerati. Mettono i loro morti in delle case piu grande di loro appartamenti. E quando non c'è piu di spazio, fanno dei palazzi (qui la cosa rosa a sinistra). E si, e vero.


Lunedi, siamo andati a pasquette. Pasquette, questo giorno dopo pasqua dove i italiani hanno inventato una tradizione : andare in montagna/piaggia con dei amici, mangiare e giocare.
Bella idea. Però è tutto esagerato. Immaginate un popolo intero di napoletani che va sulla strada per la montagna. Tutti vanno via dalla casa alle 7, perche altrimenti passi l'intera giornata nel traffico.
Dopo, si va in montagna trovare un posto tutto pronto per mangiare. Area pic-nic, campeggi. Tutti pieni, anche a 50 euro il posto. Si paga caro per questa giornata ! Anche per il pallone di calcio, ci vuole 300 euro, 400 per il supersantos.
Dopo, si esce tutta la sua casa che era nella macchina, o piuttosto tutto il frigorifero. Non bastano
del cibo per 50 persone se siamo 5. Ci vuole cibo per 100 !
E vino, a volontà. Bere fino a non essere più in capacità di bere.
Quindi, all'inizio è bello : andiamo in natura mangiare bene, approffitare dell'aera buona. Alla fine è apocalittico : tutti hanno inquinato e brucciato la natura, che non si può più fare di alberi su questa zona per i prossimi 5 secoli. E tutto questo tempo, lo passiamo a inquinari i nostri pulmoni (fumare come una squadra di turchi) e l'aera pura (con il fuocho di barbecue delle 500 famiglie che stanno quà).
La gente, sembrava simpatica, ma purtroppo tutti stranieri. Una ragazza ha chiesto ad alfonso chi ero ecc. Lui ha detto a lei "Ma non ti preoccupare puoi parlare con lui, lui parla italiano.". Lei ha risposto "Ma io no!".
Cazzo, non si può neanche rimorchiare !


Siamo tornati in nel treno fantasma che partava alle 7:46 da Salerno (c'era scritto in nessuna parte in questo treno, tranne per prenotare). Ed infatti questo treno veneva dal Congo direttamente, dopo ore e ore di viaggio a 20km/ora in un viaggio infinito. Eranno tutti siciliani dentro, saliti a Siracusa, arrivati senza dormire dopo 14 ore di treno. "Il treno, mai più", ho sentito. C'è peggio, potevanno andare a Bologna (17 ore).